• Separazioni

    Il nostro ordinamento prevede la possibilità, in caso di crisi del rapporto coniugale, di porre fine al matrimonio. La separazione dei coniugi è un istituto previsto dall’ordinamento giuridico quale primo passo per la risoluzione della crisi matrimoniale. Il rapporto di matrimonio infatti non termina con il ricorso alla separazione, ma ne vengono soltanto sospesi gli effetti, in attesa di una riconciliazione o di un successivo divorzio.


    Quindi in regime di separazione, marito e moglie mantengono la qualità di coniugi, ma vengono meno alcuni dei doveri coniugali quali quello della coabitazione e della fedeltà, mentre restano gli obblighi di mantenere, istruire ed educare la prole, nonché i doveri di assistenza materiale nei confronti del coniuge economicamente più debole. La separazione può essere consensuale o giudiziale, a seconda che i coniugi trovino o meno un accordo sulle condizioni aventi ad oggetto, in particolare, l’affidamento dei figli ed il loro mantenimento, l’assegnazione della casa familiare e l’eventuale diritto al mantenimento del coniuge economicamente più debole.


    Nella separazione consensuale, una volta raggiunto l’accordo tra i coniugi, si procederà con il deposito del ricorso presso il tribunale competente, che provvederà con decreto ad omologare gli accordi ivi contenuti, conferendo efficacia legale alla separazione. La separazione consensuale permette dunque ai coniugi, di beneficiare della riduzione dei costi e dei tempi del giudizio e di procedere al divorzio dopo 6 mesi dall’omologazione degli accordi. Nel caso in cui, invece, non vi sia accordo tra i coniugi, si renderà necessario il ricorso alla separazione giudiziale.


    La separazione giudiziale potrà quindi essere richiesta anche da uno solo dei due coniugi e diversamente dalla quella consensuale, avrà luogo un procedimento secondo le forme ed i tempi del rito ordinario, che si concluderà con l’emanazione della sentenza di separazione, che disciplinerà gli aspetti economici e personali dei coniugi. Con la separazione giudiziale sarà anche possibile chiedere l’addebito della separazione, vale a dire l’accertamento della violazione degli obblighi nascenti dal matrimonio da parte di uno dei coniugi e che, tale violazione, abbia determinato la crisi del rapporto coniugale.


    Se dunque il giudice, nel corso del giudizio, accerterà che la crisi definitiva del matrimonio è stata determinata dal comportamento colpevole di uno dei due coniugi, dichiarerà a carico di quest’ultimo la responsabilità della separazione. Le conseguenze dell’addebito della separazione sono prevalentemente di carattere patrimoniale.


    Infatti il coniuge cui venga attribuita la colpa della separazione, per aver tenuto una condotta contraria ai doveri nascenti dal matrimonio, perderà il diritto a percepire un eventuale assegno di mantenimento (conservando tuttavia il diritto agli alimenti nel caso in cui versasse in stato di bisogno) e perderà anche i diritti di successione nei confronti dell’altro coniuge.

  • Divorzi

    The real property market nuances and the laws regulating it (such as estate taxing, e.g.) are one of our biggest field of work. We will be protecting your best interest whatever the case is!

  • Negoziazione assistita

    La negoziazione assistita è un istituto introdotto dall’art. 6 della l. 10 novembre 2014, n. 162 che consente ai coniugi di giungere ad una soluzione consensuale di separazione, di divorzio o di modifica della condizioni di separazione e di divorzio, in via stragiudiziale. Si tratta di un procedimento caratterizzato dalla sostituzione dell’attività del giudice, con quella di due o più avvocati, che svolgono la funzione di garante della correttezza e della legalità della procedura negoziale intrapresa.


    Il procedimento consiste nella stipula di una convenzione, redatta in forma scritta, attraverso la quale i coniugi convengono di cooperare in buona fede e lealtà per risolvere in via amichevole la controversia, tramite l’assistenza di avvocati, in modo tale che questi possano certificare l’autenticità delle firme apposte all’accordo delle parti. Una volta redatta la convenzione, avranno inizio le trattative tra i coniugi che, in caso di esito positivo, si concluderanno con la stesura dell’accordo contenente le condizioni stabilite di concerto tra i coniugi, all’esito delle trattative.


    L’accordo verrà dunque sottoscritto ed unitamente alla convenzione ed alla produzione documentale, verrà trasmesso entro 10 giorni alla Procura della Repubblica presso il Tribunale competente che procederà all’apposizione del nullaosta, dopo aver verificato la regolarità degli atti. Invece in presenza di figli minori, figli maggiorenni non autosufficienti, portatori di handicap o incapaci, la Procura prima di concedere l’autorizzazione, verificherà la conformità delle condizioni pattuite all’interesse dei figli con la conseguenza che, difettando tale presupposto, entro 5 giorni trasmetterà gli atti al Presidente del Tribunale, perché fissi, entro i successivi 30 giorni, la comparizione delle parti.


    A seguito del rilascio del nullaosta o dell’autorizzazione da parte della Procura, è onere di almeno uno degli avvocati che hanno assistito le parti, trasmettere copia autentica dell’accordo all’ufficiale dello stato civile del Comune in cui il matrimonio fu iscritto o trascritto, che procederà alla trascrizione dell’accordo nel registro di stato civile.

  • Assegno di mantenimento

    We'll be glad to deal with any kind of employment litigation issues, such as unlawful termination, wage hack or discrimination of any kind, which you might have encountered at your workplace...

  • Assegno divorzile

    The insurance marketplace has a lot of restrictions and limitations, which the insurance companies oftentimes try to use as the loopholes for getting away with not paying you. We will change that!

  • Assegnazione della casa coniugale

    The commercial world of mergers & acquisitions is a harsh one. You'd better have a just as harsh team of sharky lawyers so that your business emerges as the winner in the court!

  • Responsabilità genitoriale

    The commercial world of mergers & acquisitions is a harsh one. You'd better have a just as harsh team of sharky lawyers so that your business emerges as the winner in the court!

  • Cambiamento nome/cognome

    The commercial world of mergers & acquisitions is a harsh one. You'd better have a just as harsh team of sharky lawyers so that your business emerges as the winner in the court!

  • Unioni civili

    The commercial world of mergers & acquisitions is a harsh one. You'd better have a just as harsh team of sharky lawyers so that your business emerges as the winner in the court!

 
Seguici su Facebook